Connect with us
DIMMI

dimmi!

Perchè è importante PRATICARE SPORT fin da BAMBINI.

food&design

Perchè è importante PRATICARE SPORT fin da BAMBINI.

 3d8c0a90245af7e6415a4dc4c2456a5c 52db8b2e5bba3021a00420ebb798c850

Sport: il reparto giocattoli della vita.
(Jimmy Cannon)

Settembre si avvicina e le Olimpiadi 2016 ci ricordano che oltre alle scuole riapriranno anche le iscrizioni ai club sportivi e ai corsi in palestra.

fa2232292e79b5501e87cea0292b807f ea95ecd1af3a21a1d892641c04bbb850

I bambini, soprattutto tra i 3 e 12-13 anni di età, possiedono una vivacità che sono soliti esprimere correndo, saltando e giocando, sono un autentico concentrato di esuberanza, euforia e tanta vitalità.

E’ pur vero che lo stile di vita odierno li porta a prediligere attività sedentarie, con lo sguardo fisso sul televisore, sullo schermo di un tablet e, ahimè sempre più spesso, su quello dello smartphone di mamma o papà.

1aa8c53763eec40891f9b848b130ae90 74aebef79ed4b85c2b390c8e508ce1e9

I rischi di tale sedentarietà sono innanzitutto il sovrappeso, che andando avanti con gli anni aumentino i valori di colesterolo e si innalzi la pressione arteriosa, e, rischio dei giorni nostri, che parallelamente ad uno scarso sviluppo delle facoltà fisiche, vi sia un deficit della capacità attentiva, oltre che della naturale predisposizione alla socialità (REALE E NON VIRTUALE). Il tutto legato ad un sempre minore coinvolgimento del bambino nel mondo che lo circonda, nel quale potrebbe arrivare a vivere come un esule.

ce5badbb1c68567bdabb9a8e11cf17a3 d82ef74d9626e172eb6af944787e1193  

Praticare sport in età pediatrica, portando il bambino in un ambiente diverso dalla scuola, in cui possa ricevere stimoli fisici e psichici adeguati alla sua età e socializzare con suoi coetanei, oltre a diminuisce la possibilità che possa sviluppare il cosiddetto Internet Addiction Disorder, assicura un adeguato sviluppo dell’apparato scheletrico e muscolare, regola il metabolismo, favorisce la socializzazione e, se praticato nel modo corretto, è un’attività molto piacevole.

E’ importante che il bambino segua le proprie preferenze senza forzature; ci sono bambini, infatti, che per carattere o per predisposizione personale preferiscono sport individuali, come il tennis, il nuoto e l’equitazione, e altri che si trovano meglio, invece, negli sport di squadra come la pallacanestro, il calcio e la pallavolo.

79447fca27fe7ffb2239329699d6a4dc c0172866bf9ad0c332a5f183d28c857f

Non esistendo uno sport che sia in assoluto più o meno adeguato, per far sì che possa esprimere la sua preferenza quando ne sarà in grado, è buona cosa far provare al vostro bambino attività diverse, che lo inizino al mondo dello sport nel modo più piacevole e meno coercitivo possibile.

I genitori dal canto loro dovrebbero essere in grado di condividere con il bambino gioie, successi e insuccessi, senza dare troppa importanza al risultato dell’incontro o della partita e, soprattutto, e di incoraggiarlo a non abbattersi e ad avere fiducia in se stesso anche in caso di insuccesso.

6258546c7f141669c3e529b3d32544e2

A cura di Federica Viscusi.

More in food&design

ERMANNODONADONI>
To Top