Connect with us
DIMMI

dimmi!

LA FINALE DI MASTERCHEF E DELLE MIE SPERANZE IN CUCINA

Food

LA FINALE DI MASTERCHEF E DELLE MIE SPERANZE IN CUCINA

Chi di voi giovedì sera ha seguito la finale di MasterChef 6? Io!

Chi di voi non ha mai sentito nominare ingredienti come il plancton o l’okara? Io!

Chi di voi considera ogni peggior piatto scagliato a terra da Joe Bastianich (perché a suo dire pessimo) come il miglior piatto che invece sapreste cucinare dopo un intenso corso di cucina? Sempre io!

La cucina non è il mio forte e questo l’ho capito, non è solo questione di mancanza di tempo, passione e volontà ma credo che chi cucina divinamente abbia realmente un dono dentro di sé. Valerio, il vincitore di Masterchef 6, ha soli 18 anni e specialmente nella finale ha proposto un menù pazzesco e difficilissimo composto da una serie di ingredienti che io giuro non saprei nemmeno in che reparto cercare al supermercato.

La mia spesa al supermercato è piuttosto rapida e metodica, mi reco il più delle volte alla Coop, mi presento all’ingresso con mega borse gialle di tela dell’Esselunga, perché fa parte delle mie trasgressioni e inoltre sono le più capienti e comode in assoluto, evitandomi figure barbine e camminate a papera fino al baule dell’auto sorreggendo con due mani i sacchetti stracolmi.

Inserisco il gettone del Leroy Merlin nel carrello,  piglio l’affare spara codici a barre e come in una cronoscalata passo da un reparto all’altro acquistando inconsciamente sempre le stesse cose e arrivando poi alla cassa rendendomi conto di aver messo nel carrello cibo utile per tre cene al massimo, detersivi e spugne per pulire tutto il condominio e prodotti per il bagno per le prossime due generazioni.

Perlomeno nelle veloci cene degli ultimi anni ho imparato a cuocere al punto giusto la pasta ed assemblargli il sugo già pronto, a fare un ottimo purè in scatola, a girare la frittata, a scottare la carne e a scongelare tutto ciò di precotto.

Che dire…sulla piadina me la cavo, ma il mio punto forte per un’ottima cena dal risultato assicurato resta comunque il take away.

Altro che prossimi selezioni di MasterChef, manco a scaldare i toast all’autogrill potrei propormi.

AAA corso di cucina cercasi, per gli assaggi ovviamente.

www.saracapelli.it

More in Food

ERMANNODONADONI>
To Top