Connect with us
DIMMI

dimmi!

Il GALATEO IN SPIAGGIA (secondo me)

Moda

Il GALATEO IN SPIAGGIA (secondo me)

Non c’è niente di più rilassante che starsene spaparanzata sul lettino, sotto l’ombrellone davanti al bagnasciuga, con il vento che sposta i capelli umidi un po’ arricciati e pieni di salsedine, sonnecchiando mentre si ascolta con piacere il dolce rumore delle onde…e il bambino col cappellino che gioca col suo secchiellino sbattendo la palettina poco delicatamente (che gioia), e poi c’è quello che corre e ti riempie il lettino di sabbia con le sue ciabattine (che poesia), e gli adolescenti che ascoltano le musica ad alto volume con le casse bluetooth grosse come astronavi aliene (che sinfonia), e i signori che organizzano rimpatriate sotto l’ombrellone, decisamente troppo caotiche per essere le 2 del pomeriggio (che due pall…)!

Bene, non voglio sollevare una super polemica perché se è vacanza è vacanza ognuno ha il diritto di trascorrerla come vuole, ma l’educazione è un’altra faccenda, non credete?

La propria libertà comincia dove finisce la libertà degli altri, e questa frase spiega tutto, per questo metto per iscritto le regole del buon comportamento da adottare in spiaggia, perché purtroppo, evidentemente, non è così scontato!

La linea tra la correttezza e la maleducazione è molto sottile…

1. SABBIA IN ARRIVO!

Anche solo camminare, secondo le rigide regole del galateo in spiaggia, costituisce un problema, perché sotto i piedi la sabbia si solleva e svolazza in giro dove vuole, allora sarebbe più adeguato camminare lentamente ogni volta che ci si avvicina ai teli mare dei vicini spiaggiaroli!

(Chiaramente la sabbia fa parte della vita da spiaggia, non dobbiamo essere troppo fiscali, bisogna anche farsene una ragione, no?)

2. SCHIZZI OVUNQUE

In spiaggia c’è il mare, giusto per ricordarlo, e quindi ci si deve aspettare di essere bagnati anche se non lo si desidera, ma bisogna sempre fare attenzione alla linea sottile che divide lo schizzo involontario dalle secchiate d’acqua dritte in faccia!

È così bello correre in gruppo, mano per mano, e tuffarsi allegramente, ma è sempre preferibile scegliere un tratto di riva poco popolato, così da non recare fastidi alle persone che invece vogliono prendere il sole e rilassarsi.

3. DISCO OMBRELLONE

La musica ci sta sempre ammettiamolo, ma ci sono persone che non gradiscono, e preferiscono ascoltare il rumore del mare, (comprensibile, anche io amo il rumore delle onde) quindi il dolby surround da spiaggia magari anche no, mettete le cuffie se vedete un certo nervosismo negli occhi di chi vi sta attorno, da bravi.

4. BUONGIORNO, ARRIVEDERCI

Non ci si pensa mai, ma i nostri vicini di ombrellone trascorreranno con noi tutta la giornata, e magari anche tutta l’intera settimana (o due), è quindi appropriato salutarli con educazione, essere gentili non è faticoso, in spiaggia così come a casa nostra se proprio vogliamo essere pignoli, educazione signori! Un sorriso non ha mai fatto male a nessuno, anzi…

5. SIGARETTINA?

Non ci sono limitazioni sul fumo in spiaggia, perché si tratta di un luogo all’aperto, un tempo si fumava in luoghi chiusi, ed ora quando ci si accende una sigaretta alla fermata del bus ci si sente quasi in colpa, ecco non esageriamo, il fumo fa male si sa, ma è un vizio da sempre esistito…

In spiaggia però bisogna fare attenzione ai bambini, quando ci sono loro magari un occhio di riguardo sarebbe opportuno, e poi bisogna tener pulito, sempre! (sigarette, plastiche, cibi, scarti, immondizia) PULIZIA E RISPETTO PER L’AMBIENTE!

6. SPIAGGIA LIBERA

La preferita dei giovani, che riescono ad arredare un pezzetto di spiaggia come un campeggio organizzato con tutto quello che serve! Attenzione però, nei posti affollati specialmente, perché finire con i piedi in faccia al vicino non è per niente carino, non credete? Gestite lo spazio con buon senso e rispetto, e tutto andrà bene, senza piedi in faccia, promesso!

7. TORNEO?

Verso le 5 scatta la partita è risaputo, i racchettoni si aggiudicano la pole position dei giochi da spiaggia, ma anche pallavolo, schiaccia sette, calcio, volano e freesby, ma bisogna allontanarsi dalle persone, mi sembra più che ovvio, eppure certe persone giocano talmente vicino agli altri ombrelloni che quasi ci si sente costretti a stare in porta!

L’educazione è una cosa che facilmente viene dimenticata, attenzione, non perdiamo l’abitudine di avere buone maniere, di sorridere, di aiutare il prossimo nei gesti più semplici, essere gentili ed educati è appagante, credetemi! Fa bene alla salute e al nostro Karma, e le cose che accadranno attorno a noi saranno sempre positive!

Continue Reading
You may also like...

More in Moda

ERMANNODONADONI>
To Top