Connect with us
DIMMI

dimmi!

Cosa ci aspettiamo da OTTOBRE

Pensieri

Cosa ci aspettiamo da OTTOBRE

Ogni primo giorno del mese si percepisce, anche se in maniera labile, un’aria di cambiamento. Il cambiamento è sempre motore dell’energia. In particolare modo, ottobre, è il mese della transizione, quello che ci separa dalla stagione estiva per trasportarci in autunno…

Forse proprio questo passaggio richiede un momento di riflessione (e di raccoglimento per gli amanti dell’estate). È stato detto tanto su questo mese: addirittura definito “sinfonia di permanenza e cambiamento”.

Chiamato anche il mese dei ricordi, nei proverbi è “piovarolo” e” fungarolo”. È il periodo dell’anno in cui la natura si trasforma, le giornate si accorciano, il sole diventa prezioso e i meteoropatici vengono invasi da una sensazione di malinconia.

È associato al cambiamento, alle partenze, agli addii, agli animi romantici, ma anche a profumi intensi, alle castagne, alle zucche, al vino e alle lunghe dormite. Il mese delle domeniche passate sul divano, davanti alla televisione, con una coperta leggera, ma sufficiente a scaldare, la tazza di tè fumante tra le mani (ancora troppo presto per la cioccolata) e un caldo abbraccio.

Per dirlo con una poesia: Dolce Ottobre di Cristina Campo

Si ripiegano i bianchi abiti estivi
e tu discendi sulla meridiana,
dolce Ottobre, e sui nidi.

Trema l’ultimo canto nelle altane
dove sole era l’ombra ed ombra il sole,
tra gli affanni sopiti.

E mentre indugia tiepida la rosa
l’amara bacca già stilla il sapore
dei sorridenti addii.

Photo credits:

pinterest.com

zoella.co.uk

greenoptimistic.com

britannica.com

More in Pensieri

ERMANNODONADONI>
To Top