Connect with us
DIMMI

dimmi!

Come è nato l’UOVO DI PASQUA

Food

Come è nato l’UOVO DI PASQUA

Manca poco alla Pasqua e già supermercati e centri commerciali si sono riempiti di uova di cioccolato! Le dimensioni variano, ci sono anche quelle gigantesche, le sorprese sono tante e incuriosiscono bambini, ma anche adulti!

L’UOVO DI CIOCCOLATO non potrà certo mancare sulle nostre tavole, ma come nasce questa tradizione?!

La scelta dell’uovo come simbolo è antichissima e strettamente correlata con l’idea di nascita e fecondità, aspetti tipici della stagione primaverile durante la quale ricade la Pasqua, tuttavia non si trattava di uova di cioccolato, usanza molto più recente. Decorare le uova, colorarle e donarle anche come pegno d’amore è una tradizione ben radicata nel Medioevo; alla corte dei Romanov poi divennero addirittura preziose grazie all’orafo Fabergé.

Ma ciò che interessa a noi sono le uova di cioccolato (a meno che non ci vengano donate quelle di Fabergé a cui certamente non risponderemmo con un rifiuto) che pare siano state volute da Luigi XIV, all’inizio del Settecento.

Nel diciannovesimo secolo le uova di cioccolato in Francia e Germania erano formate da due metà piene, finché l’olandese Van Houten ideò una pressa apposita, in grado di facilitare la lavorazione del cioccolato.

Oggi l’uovo di cioccolato è il simbolo pasquale per eccellenza, conosciuto in tutto il mondo, piace e soddisfa tutti: ce ne sono di cioccolato bianco, al latte, fondente, lisci, ruvidi, con le nocciole, ma ciò che entusiasma di più è la scoperta della sorpresa!

Qualcuno ha anche la brillante idea di farci inserire un anello per la proposta di matrimonio…sarà il vostro caso?!

More in Food

ERMANNODONADONI>
To Top