Connect with us
DIMMI

dimmi!

Vi presento ALICE: mamma di CINQUE!

Mamma

Vi presento ALICE: mamma di CINQUE!

Lei si chiama Alice Pittau, 39 anni, contributor della community The WOMOMS, segni particolari??? 5 FIGLI! Avete capito bene, 5 fantastici figli, l’ultimo di soli 7 mesi.

Potevamo esimerci dall’intervistarla per la nostra rubrica??? Mamme prendete appunti!

Ciao Alice, grazie per avermi concesso l’intervista. Raccontaci un po’ di te e della tua numerosa famiglia

Mi chiamo Alice ho 39 anni e ho 5 figli! Detto così fa sempre un effetto strano anche a me, figuratevi agli altri! Ho sempre desiderato una famiglia numerosa anche se dopo il primo parto avrei giurato che non avrei mai ripetuto quella traumatica e dolorosissima esperienza. Ma evidentemente il mio destino era questo. Uno dietro l’altro sono arrivati i primi quattro figli; Leonardo nel 2001, Rebecca nel 2002, Federico nel 2004 e Edoardo nel 2007.

Cosa significa avere 5 figli oggi?! Scusa la schiettezza, ma come hai fatto? 

I primi anni non sono stati sicuramente una passeggiata, ma a dire il vero non sono stati neanche così difficili. Ricordo quel periodo come uno dei più belli in assoluto. Probabilmente mi ha aiutato tantissimo anche la mia giovane età che mi faceva vivere le cose con la giusta dose di incoscenza. E’ innegabile che per i figli servono molte energie e tanto entusiasmo che con l’andare avanti dell’età si rischia di perdere.

Ma nel dettaglio come hai fatto a seguire tutto?

Per la gestione dei bambini nei primi anni ho potuto contare sull’aiuto di mia madre ma successivamente ho preferito cavarmela da sola. Per qualche anno ho aiutato mio marito nella gestione della sua attività ma ho dovuto lasciare per poter seguire i ragazzi nello studio. La gestione del quotidiano in famiglia è sempre stata esclusivamete mia visto che mio marito lavora dodici ore al giorno e non nascondo che non mancano  momenti di sconforto e la paura di non farcela. Ma non mi sono fatta scoraggare e ad aprile di quest’anno è arrivato il piccolo Giordano.

Il tuo ultimo bimbo ha molti anni di differenza coi suoi fratelli…che esperienza è paragonata alle altre?!

Inizialmente non l’ho presa benissimo perchè, considerato che gli altri figli stavano iniziando a diventare grandi avevo per me altri progetti. A poco a poco però ho iniziato ad abituarmi all’idea e ora ne sono più che felice, anzi non escludo di averne anche un altro!!! Ogni volta diventare mamma è un’emozione fortissima, proprio come la prima volta.

Per Giordano, complice probabilmente l’età e l’esperienza ho vissuto in maniera del tutto nuova il parto e i primi mesi del piccolo, con molta più consapevolezza.

Nonostante la numerosa famiglia sento di avere ancora tanto da dare e ho qualche sogno da realizzare al quale non voglio rinunciare, anzi, questa nuova maternità ha rafforzato ancora di più la mia voglia di rivalsa. Si, di rivalsa perchè in Italia (sopratutto qui al sud) si ha la convinzione che una mamma non possa avere spazio da dedicare anche ad altro; figuriamoci una mamma di cinque! Vorrei essere da esempio e da ispirazione a tutte quelle donne che vorrebbero rimettersi in gioco o che addirittura rinunciano alla maternità o a un altro figlio per paura di essere tagliate fuori dal mondo del lavoro.

Queste tue ultime parole sono davvero preziose! Io ad esempio ti ho conosciuta seguendoti su Instagram, posti sempre delle foto bellissime, da cartolina, e quando ho capito che avevi 5 figli, ti confesso che per prima sono rimasta sbalordita! Una grande stima e ammirazione, pur non conoscendoti personalmente, mi hanno invasa! Non solo riesci anche a essere da esempio raccontando la tua esperienza virtualmente!

Sí, di recente grazie al mio account instangram @lerefed ho scoperto il mondo delle mamme blogger, grazie a una vostra conterranea, Soraida della community THEWOMOMS  che mi ha scelto come sua collaboratrice aprendomi così un mondo meraviglioso a me del tutto sconosciuto.

Da lì ho deciso sucessivamente di aprire il mio blog personale alicepittau.it per poter condividere la mia esperienza di mamma e non solo e per far conoscere un po di più la mia terra, la Sardegna.

Finalmente è arrivato il tanto atteso momento di presentarvi il mio Blog ? Tra tutti i nomi che potevo scegliere alla fine ho scelto il mio: Alice Pittau perché nessun'altro mi avrebbe potuto identificare meglio. Anche perché non vorrei limitarmi a parlarvi solo della mia vita da mamma ma vorrei affrontare tanti altri argomenti che rispecchiano comunque il modo di essere. Questo meraviglioso disegno è stato realizzato per me da Ilaria di @favolekidsvintageboutique che ringrazio infinitamente per la pazienza e per avermi saputo accontentare al meglio ? Tra l'altro Ilaria e Gianluca mi affiancheranno anche per l'aspetto foto e video essendo dei veri e propri professionisti in materia di video! Vi lascio il link diretto del mio Blog nella mia Bio e vi invito tutti a venire a visitarlo come se vi stessi invitando a bere un caffè a casa mia! Ovviamente so che ho ancora tantissimo da imparare in materia e tante cose ci saranno da correggere (aspetto con ansia pareri, consigli ed eventuali critiche da parte vostra) ma per me è già un gran traguardo e spero di farcela e di non deludervi❤️ #mamma#mammadicinque#mammablogger#alicepittau#thewomoms

A post shared by Alice Pittau✨ (@lerefed) on

Credo molto nella collaborazione tra donne e tra mamme in tutti i settori. Anche nella gestione dei figli è basilare avere dei legami con altre mamme. Io per esempio ho avuto la fortuna nel mio percorso di mamma di fare sempre rete con le altre e ci siamo aiutate a vicenda tantissimo con i turni per le attività sportive, la scuola, i compiti e quant’altro. E da lì sono nate vere e proprie amicizie. Non tutte però riescono ad apprezzare la grande forza di fare rete tra donne e questo mi dispiace tantissimo.

La maternità non deve essere percepita come la fine delle tue possibilità, ma come l’inizio!

Mi rendo conto che in Italia in questo momento la mia possa sembrare una visione un pò utopica ma io ci credo tantissimo! Certo se anche il governo facesse del suo per favorire le mamme potremmo risolvere tanti problemi, come quello del drastico calo della natalità in Italia che tra cinquant’anni sarà pari a zero e questo dato mi fa tanta tristezza. I figli sono una risorsa immensa e sono un dono anche per la società non possiamo pensare che siano solo un intoppo per la nostra realizzazione personale.

Certo le difficoltà ci sono, è innegabile, ma non sono sicuramente più delle gioie o dei vantaggi di avere una famiglia numerosa.

Spero di riuscire a realizzare i miei sogni e di poter essere di esempio di stimolo anche per tante altre donne.

More in Mamma

ERMANNODONADONI>
To Top