Connect with us
DIMMI

dimmi!

Sognando il Far West: da San Diego a Rocksprings

Viaggi

Sognando il Far West: da San Diego a Rocksprings

Siamo a San Diego nel sud della California. Avete appena noleggiato un’auto, preparato le vostre canzoni preferite, indossato abiti comodi e occhiali da sole. Il vostro viaggio nel Far West è cominciato.

Photo by kasabubu / CC0 Creative Commons

 

Ma prima di partire avrete di sicuro dato un’occhiata al cuore antico della città. Il Gaslamp Quarter deve il proprio nome ai lampioni a gas che lo illuminavano. Una magia particolare pervade le vie del centro con le case restaurate secondo la loro originaria struttura. Era il tempo della grande corsa all’oro, quando pionieri e avventurieri d’America si precipitarono lungo i fiumi della California e dell’Arizona alla ricerca del prezioso metallo. Sorsero allora empori, saloon, motel e sale da gioco, nacquero cittadine con la stessa rapidità con cui i fiumi venivano setacciati.

Ci lasciamo alle spalle San Diego e procediamo verso nord est per incontrare lungo la via la città di Lakeside. Reputazione da vera dura, mantenuta e accresciuta nel corso dei secoli. Città di cowboy, di mandriani, di gente abituata a domare cavalli selvaggi per vivere. Chi ha letto la Trilogia della frontiera di Cormac McCarthy sa cosa intendo. E non poteva ovviamente mancare una mitica sala da gioco, quella del Casino Barona. È qui che troviamo i leggendari quattro cavalieri di Aberdeen entrati a far parte della Hall of fame del blackjack. Non cowboy, ma ricercatori che studiarono le basi matematiche di questo gioco di carte.

Photo by HansenHimself / CC0 Creative Commons

Per chi ha fantasticato sui film di cowboy e indiani il Parco Nazionale di Mesa Verde, in Colorado, è il luogo perfetto dove fare esperienza del selvaggio West. Ma c’è dell’altro, visto che l’antico sito archeologico degli indiani Navajo è stato teatro di una celebre serie TV degli Novanta quando l’indimenticabile agente Mulder si interrogava sulla misteriosa scomparsa degli abitanti del luogo. I protagonisti di una visita alla Mesa Verde sono i cliff dwellings, i villaggi rupestri incassati nella roccia e poi il paesaggio dominato da imponenti picchi rocciosi, altopiani boscosi e profondi canyon.

Il Pueblo di Taos si trova al confine tra Arizona e Colorado. Se non l’avete mai sentito nominare, non posso darvi torto. Eppure la sua storia è intrisa di tutto quello che il Far West ha di meglio da offrire. Indiani, cowboy e una contesa per la terra durata oltre un secolo. Merita una visita l’antico villaggio indiano. Un complesso di abitazioni costruite in adobe (mattoni di paglia e fango) diviso in due dal Rio Pueblo. La struttura è tuttora abitata e rappresenta uno dei villaggi indiani meglio conservati.

Photo by ComplexDiscovery / CC0 Creative Commons

Scendiamo a sud in direzione di El Paso per decenni una delle città più turbolente e vivaci del Far West. Dove per vivace e turbolenta intendiamo la quotidiana propensione dei suoi cittadini a regolare i conti in maniera poco ortodossa. E infatti gli eroi locali sono sceriffi come Dallas Stoudenmire, un gigante alto due metri, mascella squadrata e totalmente privo di senso dell’umorismo. Fu comunque lui a ristabilire l’ordine tra i tipi poco raccomandabili che frequentavano la cittadina. Non lontano da El Paso la Ghost Town di Orogrande, per aver un assaggio vero dell’autentico Far West.

Nell’immensità di questi spazi teatro di terribili ed epiche vicende c’è un luogo poco conosciuto, ma che rappresenta il Far West così come lo abbiamo immaginato noi italiani fin dagli anni Sessanta. La cittadina di Rocksprings in Oklahoma è il luogo di nascita di Tex Willer. Perché se c’è un personaggio che più di tutti ha incarnato per noi, ancora prima di John Wayne e degli attorni moderni, l’eroe del lontano West è proprio lui.

More in Viaggi

ERMANNODONADONI>
To Top