Connect with us
MILLE

dimmi!

Sei (o vuoi diventare) VEGETARIANA? Ecco come evitare carenze nutrizionali

Food

Sei (o vuoi diventare) VEGETARIANA? Ecco come evitare carenze nutrizionali

In un clima di crisi ecologica come quella che stiamo vivendo, la scelta di diventare vegetariani, o addirittura vegani, potrebbe essere un primo passo per dimostrare il proprio senso di Responsabilità nei confronti di una Natura oscenamente asservita ai bisogni di noi esseri umani: di questa Natura fanno ovviamente parte gli animali, che sono sottoposti ad uno sfruttamento intensivo, determinato dallo sviluppo dell’allevamento industriale.

Risultati immagini per vegan

Spesso accade che dimentichiamo quanto il nostro ruolo possa essere, se pur in minima parte, determinante nella storia del mondo, anche solo perché il nostro modo di vivere potrebbe essere di ispirazione per chi ci è vicino e quindi innescare una reazione a catena POSITIVA per la sorte della Natura e dunque dell’umanità intera.

Risultati immagini per girl eating salad

Diventare vegetariani potrebbe non sembrare semplice, si teme che possa portare alla creazione di carenze nutrizionali, ma, quel che è fondamentale sapere, è che esiste una dieta equilibrata per evitare errori che possano influire sulla nostra salute. Ecco qualche consiglio da seguire per avere un’alimentazione vegetariana, sana ed equilibrata:

Risultati immagini per avocado recipe

  • Si consiglia di assumere non più di 2 porzioni alla settimana di formaggi e uova.
  • Bisogna privilegiare l’assunzione di cereali integrali in chicco a basso indice glicemico (quinoa, grano saraceno, avena, …) e assumere legumi di ogni tipo, broccoli, cavolo, verza, da abbinare a cibi a elevato contenuto di VITAMINA C (agrumi, kiwi, peperoni, prezzemolo…) per ESALTARE l’assimilazione del FERRO.

Risultati immagini per legumi

  • Non associare mai i cibi ricchi di ferro ad alimenti che contengano calcio (latticini) e tannini (caffè, tè, cioccolato e vino) perché riducono l’assorbimento del ferro.
  • Sì a moderate dosi di semi e frutta secca, senza sale aggiunto (pistacchi, mandorle, semi di zucca, noci…) ricchi di zinco e ferro.

Risultati immagini per frutta secca

  • Prediligere l’assunzione di cavolo, verdure a basso contenuto di ossalati (ortaggi a foglia eccetto spinaci e biete), in mandorle, semi di sesamo, cereali integrali, legumi e acque minerali.
  • Per gli Omega 3 le fonti migliori sono l’olio di lino, i semi di lino tritati, e le noci. Se necessario, in casi particolari, come la gravidanza, una fonte diretta di DHA può essere assunta con integratori da fonte algale.

Risultati immagini per alghe

More in Food

BonaldiMotori
To Top