Connect with us
DIMMI

dimmi!

Scoprendo Campiglia Marittima, sulle coste della Toscana

Life Style

Scoprendo Campiglia Marittima, sulle coste della Toscana

Torna il sole, il caldo, i cieli azzurri e tersi, l’arietta fresca e il profumo dei fiori… la primavera fa venire voglia di riempire uno zaino per un week end fuori porta, ecco una meta italiana con un passato storico tutto da scoprire, Campiglia Marittima.

Uno squisito borgo medievale fa da corona ad una collina che si affaccia sul mare, Campiglia affascina e stupisce con la sua bellezza antica, con i suoi vicoli stretti e i suoi angolini poetici, lo sguardo percorre le vie soffermandosi sui fiori colorati appoggiati ai davanzali, sulle panchine romantiche rivolte verso il mare in lontananza, e si ferma davanti a tramonti meravigliosi, con il sole rosso che si immerge lentamente nel mare.

Cenni storici:

Il territorio era già molto popolato in epoche precedenti rispetto al medioevo, si stanziarono etruschi e romani, grazie alla presenza di una ricca varietà mineraria, all’interno del borgo infatti si può visitare il museo dei minerali locali, un vero gioiellino, mentre ai piedi del paese si può scoprire il parco archeo-minerario di San Silvestro.

Da non perdere!

La Rocca: una volta arrivati nel borgo, si nota per la sua imponenza la rocca di Campiglia, in cui sono stati rinvenuti dagli archeologi vari oggetti usati dai signori dell’epoca medievale. È una fortezza tutta da scoprire, infatti al suo interno si può visitare il museo che illustra, attraverso ricostruzioni grafiche, i cambiamenti e le evoluzioni della rocca nella storia.

Venturina: piccola frazione del comune, nota per le sue acque ricche di zolfo, infatti proprio in questa località sono collocate le terme “Calidario”, favolose, chic e molto curate.

E le spiagge?

Le più belle della zona sono ad un tiro di schioppo…

Baratti: fresca e ventilata, ideale per assistere ad un tramonto indimenticabile.

Pino: per un pomeriggio al sole, in una zona a riparo dal vento e attrezzata anche per un pic-nic all’ombra.

Buca delle fate: per gli amanti dell’avventura, procurarsi le scarpette per gli scogli e preparare gli occhi ad assistere ad uno spettacolo meraviglioso, fatto di acqua cristallina che si fonde in un cielo azzurro favoloso.

Usciamo a cena?

Beh, siamo in toscana, nel livornese per la precisione e si sa che il cibo qui è strepitoso, una cena nel borgo è d’obbligo!

La zona offre un’ampia scelta di ristorantini, tutti molto carini e romantici, i menù propongono piatti tipici come le zonzelle, un tipo di pasta fritta livornese, oppure il caciucco chiaramente ricco di pesce appena pescato, come dolce invece viene proposta la schiaccia campigliese un croccante dessert che si lega alla perfezione con il vin santo.

 

 

 

More in Life Style

ERMANNODONADONI>
To Top