Connect with us
DIMMI

dimmi!

Rivoluzione IKEA! E se i mobili si potessero affittare?

Design

Rivoluzione IKEA! E se i mobili si potessero affittare?

Il colosso dell’arredamento made in Svezia ha stupito tutti rilasciando alcune dichiarazione riguardo alla nuova politica aziendale che metterà in atto nei prossimi tre anni.

Di cosa si parla? Della possibilità di prendere in affitto i mobili e il fatto di aprire negozi in centro città. Il perché di queste scelte? Affrontare le nuove sfide del mercato!

 

A parlare di ciò è stato l’amministratore delegato di Ikea Group, Jasper Brodin, che ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera.  L’obiettivo, come spiega l’ad di Ikea è quello di essere sempre più vicini ai consumatori, abbattendo le distanze, portando piccoli negozi in centro città, oltre ai classici grandi magazzini presenti nei centri commerciali.

Grande attenzione anche per l’e-commerce, l’intento è quello di ampliare sempre più l’offerta online, non concependola più come complementare al negozio fisico, ma come una realtà indipendente. Puntiamo a rendere il nostro sito web un’ulteriore porta di accesso al negozio fisico.

 

 

La visione di Ikea è ben chiara: andare incontro al cliente e alle sue mutate esigenze. Due sono i fattori principali su cui vuole lavorare: l’esigenza di mobili multifunzionali per case che divengono sempre più piccole e negozi nel centro città, dato che sempre più popolazione vive in aree metropolitane e non utilizza l’auto per gli spostamenti.

 

 

Altro elemento di studio è la possibilità di attivare un sistema di leasing per i mobili, anche se non è ancora stata trovata la ricetta vincente per metterlo in atto, mentre stanno già avvenendo test per un sistema di affitto che comporti una restituzione dei mobili usati nel corso del tempo.

L’ecosostenibilità è ovviamente un altro tema caldo, Ikea mira a divenire una compagnia 100% sostenibile, nella logica dell’economia circolare.

“Del resto se non osi, se non vuoi valicare certi confini, a costo di perdere qualcosa, come fai a migliorarti? Noi vogliamo sperimentare e non possiamo certo farlo seduti alle nostre scrivanie. Dobbiamo provare”, ha detto Brodin.

More in Design

ERMANNODONADONI>
To Top