Connect with us
DIMMI

dimmi!

RAPPORTO DI COPPIA: Come mantenere i propri spazi? RISPONDE LA PSICOLOGA

Psicologia

RAPPORTO DI COPPIA: Come mantenere i propri spazi? RISPONDE LA PSICOLOGA

Buongiorno dott.ssa Silvia,

mi chiamo Francesca, ho 36 anni e sono sposata da 4 anni. Le scrivo perché ultimamente mi sono
resa conto di aver trascurato me stessa… sento di aver investito tutto nella mia relazione, ignorando
ciò che fa stare bene e piace a me. Siamo sempre stati una coppia che fa tutto insieme e a cui piace
farlo, ma, ultimamente, è come se mi sentissi bloccata tra il desiderio di riprendermi i miei spazi e
la paura che lui non li accetti. Anche io, onestamente, sono infastidita alla sola idea che possa fare
qualcosa senza di me, perché non so che potrebbe accadere.

Quale è la soluzione migliore?

Grazie,
Francesca

——-

Cara Francesca,
ciascuno di noi ha bisogno dei propri spazi e nello stesso tempo ricerca sicurezza e amore
nell’altro. Da un lato è indispensabile condividere momenti insieme, ma lo è anche mantenere la
propria unicità, coltivare le proprie passioni e avere interessi esclusivi, che non siano
necessariamente condivisi con il partner.
Trovare il giusto equilibrio tra autonomia e unione è un requisito indispensabile per la coppia che
vuol puntare alla longevità: se viene annullata la libertà individuale, è facile sentirsi
intrappolati o soffocati nel rapporto, d’altra parte, se si condivide tutto, il rischio è di non
lasciare all’altro lo spazio e la libertà necessari per esprimere la propria identità.

Il problema delle coppie fuse in un unico nucleo è che, qualunque cosa l’altro faccia di diverso dal
solito, viene percepito come una mancanza di rispetto nei propri confronti o una minaccia al
rapporto di coppia, come anche lei ammette quando dice che sarebbe infastidita dagli eventuali
spazi di suo marito: è la gelosia a parlare, per la paura di perdere l’altro.
È necessario per il benessere di ciascun componente della relazione, saper alternare momenti
di intimità e momenti di autonomia. Ritagliarsi il proprio spazio personale all’interno del
rapporto ha, infatti, una duplice valenza: aumenta l’autostima e l’autoefficacia percepita e, a
cascata, rafforza il nostro interesse nei confronti del partner, perché la relazione diviene una scelta
basata sul desiderio di stare insieme all’altro e non una necessità dettata dalla solitudine o dalla
routine. Inoltre, avere interessi personali ci rende più appassionanti agli occhi del partner e offre
svariati stimoli di conversazione alla coppia.

Via libera, quindi, allo sperimentare nuove attività, al riscoprire vecchie amicizie, al fare (e lasciar
fare!) esperienze in cui ci si mette in gioco in prima persona … l’importante è non farsi bloccare
dalla paura o dalla gelosia! Potrebbe essere opportuno procedere gradualmente, per piccoli passi, in
modo da permettere ad entrambi di abituarvi alla nuova condizione e evitare l’esacerbarsi di
conflitti inutili.


Avete qualche dubbio che vi attanaglia la mente? Ci sono domande che vi tolgono il sonno? State vivendo un periodo particolarmente stressante e non sapete più cosa fare? La psicologa risponde! Questa rubrica si pone l’obiettivo di affrontare insieme i problemi che quotidianamente fronteggiate e di approfondire i temi che più vi stanno a cuore, favorendo una sana riflessione.

Mandate le vostre domande all’indirizzo:

direzione@dimmibg.it

vi risponderemo qui!

Attenzione: la presente rubrica non può in nessun modo essere considerata come alternativa a un consulto psicologico o a un trattamento psicoterapeutico. Le informazioni e le risposte fornite dall’esperta hanno carattere generale, non ambiscono a fornire risposte risolutive né sono da intendersi come sostitutive di consulenza professionale. Le vostre domande saranno protette dal più stretto riserbo e quelle pubblicate, previo esplicito consenso del lettore, saranno modificate in modo da tutelarne la privacy.

More in Psicologia

ERMANNODONADONI>
To Top