Connect with us
DIMMI

dimmi!

Quando IL DIAVOLO veste PRADA!

Life Style

Quando IL DIAVOLO veste PRADA!

Ve lo ricordate quello strepitoso film in cui una favolosa Meryl Streep interpretava la direttrice di una celeberrima rivista di moda, tale Miranda Priestly, terrore indiscusso di tutte le dipendenti?

Se non lo avete mai visto, guardatelo! Mai trama fu più attuale, sebbene abbia più di 10 anni. Una povera giornalista in erba, Andy, il cui stile di vita non potrebbe essere più lontano da quello del mondo della moda, si ritrova a fare un’esperienza di lavoro presso Runway, rivista patinata cui fa a capo la tirannica, dispotica, pretenziosa Miranda Priestly, che riconosce nella giovane un talento, la capacità di apprendere velocemente, a cui si aggiunge la grande determinazione.

Ecco che Andy diventa in men ce non si dica il bersaglio preferito di Miranda che si guarda bene dal limitarsi a farle svolgere le sue mansioni, ma la utilizza come sua factotum, accorgendosi di quanto la ragazza sia disposta a fare (e cambiare) per lei.

Ebbene, di Miranda Priestly, qualunque sia il settore, ne incontreremo sicuramente tutte, specialmente nella selvaggia giungla in cui si è trasformato oggi il mondo del lavoro. Da un lato è un bene che sia così, poiché rappresentano una bella lezione di vita, una sfida che ci permette di capire quanto e se siamo disposte a superare i nostri limiti. Tuttavia non dobbiamo soccombere alle Miranda, né tantomeno lasciare che minimizzino il nostro operato, che non valorizzino ciò che facciamo, il tempo che gli dedichiamo, perché purtroppo svalutare il lavoro di una persona è un atteggiamento diffuso che crea un terribile circolo vizioso.

È vero che siamo tutti sostituibili, Papi compresi, ma è pur vero che prima di farlo servono molte fumate nere, e un bel po’ di tempo perso e sicuramente qualche arrabbiatura, quindi facciamoci valere, non lasciamo che ci mettano i piedi in testa e che siano vestite Prada, Stella McCarteny o Roberto Cavalli, le Miranda farebbero bene a dimostrare un po’ di rispetto perché, udite udite, nemmeno loro sono insostituibili!

More in Life Style

ERMANNODONADONI>
To Top