Connect with us
DIMMI

dimmi!

Non ditegli “SMETTILA DI PIANGERE”

Mamma

Non ditegli “SMETTILA DI PIANGERE”

I bambini piangono! Ma va! Direte voi, che grandiosa scoperta! Eppure pare ci siano genitori che si sorprendano sempre di fronte a questa ovvia considerazione. Anche gli adulti piangono.

Lo fanno (forse) meno frequentemente, con meno enfasi, senza farsi vedere, ma piangono anche loro (NOI!), con i lacrimoni, il viso storpiato dalle smorfie, i pugni chiusi. Le ragioni? Rabbia, dolore, tristezza, incomprensione, nervosismo, paura…le stesse identiche sensazioni che portano i bambini a farlo!

Sorpresi? Anche i capricci fanno piangere e anche in questo caso accomunano piccoli e grandi. Non crederete forse che i capricci abbiano un’età specifica e poi superata quella smettano! Perché sappiate che non è proprio così! Comunque, tornando ai bambini, tante, troppe volte si sentono dire, urlare, con voce arrabbiata e potente: “Smettila di piangere”. Punto. Smettila e basta! Perché sì, perché lo dico io che sono la mamma o il papà. Perché le mie ragioni sono più forti delle tue che stai piangendo.

Cari genitori, per quanto il pianto ininterrotto di un bambino sia veramente fastidioso, imporgli di smetterla non è la soluzione! Anche per il fatto che, vi piaccia o no, dietro a quel pianto ci sono delle ragioni più o meno buone, ma sono le ragioni di vostro figlio!

Si chiama educazione alla tranquillità e al dialogo aggiungerei io! So che richiede molta pazienza da parte degli adulti, ma i risultati sono altrettanto importanti. Il bambino va confortato, ascoltato, rassicurato (proprio come vorremmo esserlo noi quando piangiamo), perché i suoi sentimenti sono importanti e glielo dobbiamo dimostrare. Possiamo comunque sgridarlo se si tratta di un capriccio, ma in maniera pacata, dandogli le nostre motivazioni. Questa è una forma di dialogo importantissima.

Provate a non cavarvela con un “smettila di piangere” e dimostrate ai vostri bambini che sapete ascoltarli, che voi per loro ci siete sempre, crescerete adulti più responsabili che non si vergogneranno delle loro lacrime, ma daranno loro il giusto peso! 

More in Mamma

ERMANNODONADONI>
To Top