Connect with us
DIMMI

dimmi!

La storia della BEFANA

Mamma

La storia della BEFANA

La Befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte…per i bambini che hanno già ricevuto doni da Santa Lucia e Babbo Natale, l’attesa della Befana non è sicuramente così esaltante, ma in alcune regioni è tanto attesa e sono già pronte le calze appese che verranno riempite da lei con gustosi dolciumi.

Regali o no, la storia della Befana è una delle tante che andrebbero raccontate ai bambini. Dopo questo lungo periodo di festa, il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, ma anche della conclusione delle festività, è proprio quello dedicato all’anziana signora.

Nell’immaginario collettivo non è certo dotata di una grande bellezza: è piuttosto anziana, ha molte rughe,  il naso adunco, il mento aguzzo, ha le scarpe rotte, il cappello appuntito e viaggia a bordo di una scopa volante. Proprio come la più classica delle streghe. Lei però è buona! Scende dai camini nelle case e riempie le calze di dolci e doni.

Simboleggia la fine dell’anno vecchio. I doni che porta sono di buon augurio per quello appena cominciato.

È legata alla tradizione cristiana. Pare infatti che durante il loro viaggio, i tre Re Magi, diretti a Betlemme ebbero qualche difficoltà a trovare la strada. S’imbatterono in una anziana signora che gliela indicò. I Magi la invitarono a unirsi a loro, ma lei rifiutò, pentendosene poco dopo.

Fu cosí che preparò dei dolci e s’incamminò, bussando di casa in casa alla ricerca di Gesù Bambino.

Vi sono poi altre leggende, slegate dalla tradizione cristiana: è legata sia a un’antica festa romana, che alla tradizione mitologica germanica in cui la figura femminile anziana personifica la fine dell’anno e la natura invernale.

Abbellite un po’ la storia ma non dimenticate di raccontare ai vostri bambini della Befana che porta doni per un anno buono e felice per tutti!

Photo credits:

ragazzamoderna.it

hotelvillacicchini.it

lacooltura.com

gentiepaesi.it

sbilf.eu

More in Mamma

ERMANNODONADONI>
To Top