Connect with us
MILLE

dimmi!

La FELLATIO perfetta in 6 mosse: i consigli delle pornostar

Eros

La FELLATIO perfetta in 6 mosse: i consigli delle pornostar

Quella del sesso orale è un’arte che non va mai sottovalutata, perché per quanto possiate essere disinibite e passionali sotto le lenzuola, se mancate di una buona tecnica nel praticare la fellatio, non potete ritenervi delle buone partners sessuali.

Risultati immagini per blow job

Ci sono moltissimi uomini, infatti, che preferiscono una buona fellatio alla penetrazione, e dedurne i motivi è piuttosto semplice: innanzitutto non devono pensare alla durata della loro prestazione, possono starsene comodi a godersi lo spettacolo di voi che vi dedicate unicamente al loro gioiello più prezioso, infine le sensazioni che provoca un blow job, a detta loro, pare siano più varie, rispetto a quelle che provoca in loro la sola penetrazione.

Risultati immagini per blow job

Questa varietà di sensazioni, però, può realizzarsi solo se il vostro modo di praticare sesso orale seguirà le indicazioni delle maestre assolute di questa arte, ossia le pornostar. Ecco dunque il vedemecum da studiare per far impazzire di gioia e piacere il vostro lui:

1- METTETECI PASSIONE: dovete farlo come se fosse agosto, facesse tremendamente caldo e l’unico modo per rinfrescarvi fosse mangiare un gelato: il desiderio con cui dovete approcciarvi al suo pene è lo stesso con cui fareste in modo di non lasciare cadere neppure una goccia di gelato.

Risultati immagini per blow job

2- NON ABBIATE FRETTA: è buona cosa, prima di iniziare a succhiarlo, guardarlo come se fosse la cosa più bella che avete visto in tutta la giornata, tenerlo tra le mani e baciarlo sul glande, sul frenulo e su tutta la sua lunghezza, facendo attenzione a non irrigidire le labbra (chi è dotata di labbra carnose non avrà nessun problema). Iniziate poi a passare la vostra lingua sul glande e a solleticare con la punta il suo frenulo, dapprima con calma, poi un po’ più velocemente.

Immagine correlata

3- CHE INIZI IL GIOCO: a questo punto, dopo averlo leccato per tutta la sua lunghezza dal basso verso l’alto e dall’alto verso il basso, inumiditevi le labbra e poggiatele, come se doveste dare un bacio, sulla punta del sul pene e iniziate ad “inglobarlo” lentamente nella vostra bocca, come se dovesse essere lui a farla dilatare (attenzione, chiaramente, ai denti) e mentre lo fate succhiate, come fate quando bevete un frappè dalla cannuccia.

Risultati immagini per blow job

4- AIUTATEVI CON LE MANI E CON GLI OCCHI: da sola la bocca farebbe ben poco, perciò non dimenticate di tenere il pene con una mano alla sua base e, nel fare su e giù, accompagnate il movimento della vostra bocca. Con l’altra mano accarezzategli i testicoli e avvolgeteli con delicatezza, oppure (ma solo se avete la certezza che non gli dia fastidio) toccategli l’ano e premete le dita con delicatezza sul perineo (la zona che va dall’ano ai testicoli). In tutto ciò non scordatevi di guardarlo negli occhi, la cosa lo ecciterà enormemente.

Risultati immagini per blow job hands

5- VARIATE: non ostinatevi a fare su e giù fino alla fine, ma, ogni tanto, per prolungare l’atto e far crescere il suo desiderio, fermatevi e ricominciate da capo, variate nella velocità, ed emettete dei suoni con la bocca, in tal modo produrrete sul pene una piacevole vibrazione. Quando capirete che lui sta arrivando al traguardo accelerate il ritmo e succhiate con un po’ più di forza.

Risultati immagini per fellatio

6- HAPPY ENDING: se vorrete seriamente renderlo felice e farlo sentire l’uomo più fortunato del mondo, quando arriverà all’orgasmo non toglietevi, anzi trattenetelo in bocca fino alla fine, cercando di farlo andare ancor più in profondità e fate come se doveste deglutire (la pressione esercitata sul suo glande dai muscoli della vostra gola lo farà esplodere di piacere). Attenzione però a fare le cose per gradi, perché farvi venire un conato di vomito mentre gli fate una fellatio è una delle cose peggiori e più frequenti che esistano.

Risultati immagini per fellatio

Preso appunti? Bene, ora ripassate, memorizzate e soprattutto… PRATICATE!

More in Eros

BonaldiMotori
To Top