Connect with us
DIMMI

dimmi!

“INGLISH NEIM”

Mamma

“INGLISH NEIM”

Non sono impazzita, so che il titolo che vedete è scritto in maniera sbagliata, o meglio è l’italianizzazione di English name, nomi inglesi.

Ci vuole una dose di sarcasmo per leggere questo articolo, ma spero ne siate tutti provvisti! Vi è mai capitato di trovarvi di fronte alla difficoltà di scrivere un nome? Mi spiego meglio, ci sono degli adorabili genitori che decidono di complicare la vita ai propri figli sin da piccini, come? Scegliendo per loro un nome straniero ad esempio, ma scritto in maniera scorretta.

Complice sicuramente la scarsa preparazione di chi registra i nomi all’anagrafe, ma per quale motivo, con tutti i bei nomi italiani, alcuni anche molto originali, per chi desidera distinguersi, si opta per un nome straniero (l’inglese vince su tutti) e peggio che peggio, si sbaglia a scriverlo??? Alcuni esempi: Sindi, Gennifer, Braian, Maicol, Scion, Gionatan, Scila, Gessica… non vi basta? Pensate piuttosto a quando i possessori di questi nomi andranno a scuola e i loro insegnanti dovranno inserirli sul registro di classe.

Un nome, cari genitori, si porta per tutta la vita e se proprio decidete di dare ai vostri bebè un nome straniero assicuratevi almeno che sia scritto correttamente.

E poi…poi ci sono gli originali, quelli che a tutti i costi vorrebbero esserlo, affibbiando al loro povero neonato un nome (magari abbinato al cognome) che non ci si scorda facilmente…

Apple, Rihanna (ne sono nate 30 nel 2013), Shakira (22 nel 2012), Papa, si avete capito bene, Thor, Odino, Siddharta e Xena, ma anche Minnie, Kalel, Merlino… SI SALVI CHI PUÒ!

More in Mamma

ERMANNODONADONI>
To Top