Connect with us
DIMMI

dimmi!

Mamma

INCINTITUDINE

Pensieri, sensazioni, dubbi, angosce e perplessità in gravidanza

Il desiderio era diventare mamma entro i 30 anni. Non per una motivazione specifica, ma essendo figlia di una primipara attempata (termine medico per indicare donne alla prima gravidanza che hanno 40 o più anni), volevo sperimentare la gioia di avere un figlio in quella considerata “l’età migliore di una donna”.

Ecco che di punto in bianco, insieme a tante amiche (il 2016 è stato un anno fertile) mi ritrovo a vivere quello strano fenomeno dell’incintitudine che NESSUN UOMO potrà mai capire! Care future puerpere sappiate che anche il fidanzato, marito o compagno più sensibile non vi capirà mai fino in fondo in questo periodo che è sì il più bello, ma anche il più travolgente della vostra vita.

I sintomi possono essere svariati, mai come ora siamo guidate degli ormoni: cambi d’umore, appetito incontrollato, nervosismo, ansie, gioia irrefrenabile, iperattività o al contrario perenne spossatezza.

Ce n’è per tutti i gusti. Non vergognatevi se vi ritrovate a piangere come fontane davanti allo specchio perché il vostro corpo si è trasformato e non vi entra più nulla, né se in alcuni momenti vorreste andare in discoteca a scatenarvi, bere 4 cocktail di fila e fumarvi un pacchetto di sigarette, senza poter fare 1/10 di tutto ciò, né se provate una tenera invidia nei confronti della collega con quei favolosi pantaloni a vita alta o quel tubino meravigliosamente fasciante, accompagnato da stiletto costosissime.

Il mio consiglio è ironizzare su tutto ciò, senza mentire però a noi stesse. L’incintitudine è bella certo, ma è onestamente anche difficile, a tratti traumatica! La cosa positiva è che tornerete sicuramente più splendide di prima, e che tutto questo trambusto sarà, senza ombra di dubbio, valso la pena!

More in Mamma

ERMANNODONADONI>
To Top