Connect with us
DIMMI

dimmi!

I bambini e il bilinguismo

Mamma

I bambini e il bilinguismo

È una realtà ormai frequente anche nel nostro Paese quella di avere bambini che parlano due lingue. Capita se i genitori sono stranieri, se uno solo dei due lo è e decide di parlare al figlio la propria lingua o se, sempre i genitori, scelgono per il proprio bambino un asilo inglese ad esempio.

Essere bilingue e parlare due lingue sono però due cose differenti. Si possono conoscere e parlare molte lingue, ma il bilinguismo (o trilinguismo) significa passare senza alcuno sforzo, difficoltà da una lingua all’altra. Le due lingue sono parlate in maniera indifferenziata. Per fare ciò è quindi necessario essere in contatto simultaneamente e continuativamente con entrambe le lingue.

Ma questo processo nei bambini piccoli, piccoli cosa comporta?! Se pensate ai nostri nonni erano in qualche modo già bilingue. Nel senso che a casa parlavano solo il dialetto bergamasco, mentre l’italiano veniva poi acquisito a scuola. Per i bambini questo processo avviene senza alcuno sforzo, in maniera naturale. L’apprendimento di una lingua non interferisce sull’apprendimento dell’altra. È una grandissima opportunità che permette sin da piccoli di avere un’apertura nei confronti di una seconda lingua e quindi cultura.

Se dovessero mischiare le parole tra loro non c’è nessun problema, l’apprendimento infatti non esclude un po’ di confusione che col passare del tempo svanirà completamente. I bambini possono davvero fare moltissime cose, con una grande facilità rispetto a noi adulti.

Se state valutando la possibilità di iscrivere i vostri piccoli a un asilo 100% in lingua inglese, le realtà bergamasche sono queste:

 L’International School of Bergamo  e la BB School di Scanzorosciate entrambe accolgono i bambini a partire dai 24 mesi. Chiedete un incontro conoscitivo e valutate l’opportunità di fare ai vostri figli un regalo per la vita!

More in Mamma

ERMANNODONADONI>
To Top