Connect with us
DIMMI

dimmi!

ARCHITERROR: lo sterminator delle architetture brutte

Design

ARCHITERROR: lo sterminator delle architetture brutte

Il mondo del design e dell’architettura è vasto e variegato. Alcuni edifici sono capolavori di ingegneria e gusto, con proporzioni perfette, stile e design intramontabile, frutto della maestria dell’uomo. Ma ahimè non tutte le ciambelle riescono col buco e, purtroppo, l’errore umano è dietro l’angolo.

La pagina Facebook Architerror, come si evince già dal nome, ironizza spietatamente proprio su queste bruttezze kitsch, in modo divertente e graffiante, abbinando alla foto una didascalia maccheronica che la smonta completamente.

Ecco quelle che più ci hanno divertite:

PALM BEACH OLYMPIC TORCHOTEL (RIMINI)
Se stai prendendo il sole sulla spiaggia di Rimini e senti un suono sinistro provenire dalla città, non preoccuparti, non sono le trombe dell’Apocalisse che annunciano la fine del mondo, ma quelle del Palm Beach Hotel che segnalano ai propri ospiti che é ora di pranzo. L’edificio é interamente riciclabile, a partire dalle enormi trombe che possono essere riutilizzate come torce olimpiche.

 

CASE CHE SPUNTANO COME FUNGHI
A Bardineto hanno puffato il primo villaggio destinato ai cercatori di funghi che si perdono. La forma di queste case attrarrá infatti il disperso che, credendo di aver puffato il porcino della vita, troverá invece un rifugio dove puffare la notte. Interamente biodegradabili, quando hanno puffato il loro ciclo di vita, vanno trifolate

 

 

Barilla si lancia nel mondo dell’hospitality e apre in Puglia il primo Bread and Breakfast targato Mulino Bianco. Realizzato ristrutturando un’anonima palazzina di Grottaglie con materiali totalmente ecocompatibili come la farina 00 per l’intonaco, i Tarallucci per cornici e parapetti, e le linguine integrali “Padiglione Italia Expo 2015” per i marcapiani, ha vinto il premio biodegradabilità 2018 poichè smaltibile quasi per intero in una tazza di latte. Soffrendo umidità e pioggia, che potrebbero renderlo stantio, è protetto dall’icona della Madonna della siccità, capace persino di dissolvere la nuvola di Fantozzi nel giorno di ferragosto.

 

 

 

Quando dovevi ordinare 20 mq di piastrelle per il bagno, ma ti sei addormentato sulla tastiera ed è partito l’ordine per 20.000, e allora le usi per rivestirci anche gli interni dell’auto.

 

 

PARIGI VAL BENE UNA PRESSA
Per mitigare l’impatto delle aree produttive sul territorio padano, a Cagnano di Pojana Maggiore, comune zootecnico in provincia di Vicenza, è partito un progetto pilota per l’imbellettamento dei grigi capannoni prefabbricati, con tema “le grandi capitali d’Europa” e sgravi fiscali sul primo monumento realizzato. La scelta di questa azienda di realizzare la Torre Eiffel va letta come omaggio alle molte similitudini che la cittá di Vicenza condivide con Parigi, a partire dal fatto che anche gli abitanti della capitale francese sono conosciuti come “magna gateau”.

 

 

More in Design

ERMANNODONADONI>
To Top