Connect with us
MILLE

dimmi!

A lezione di YOGA: a scuola!

Mamma

A lezione di YOGA: a scuola!

Sta facendo notizia la proposta dell’attuale premier che pochi giorni fa ha annunciato il suo intento di inserire la disciplina dello yoga nelle scuole.

E come tutto ciò che fa notizia ha provocato assensi, ma anche tante critiche e pareri discordanti. Molti esperti considerano brillante l’idea, ma attualmente irrealizzabile proprio per un’ignoranza nei confronti di questa pratica, che invece richiede una seria e qualificata professionalità, in modo particolare se rivolta a un pubblico così giovane.

Siamo tutti consapevoli che da ormai alcuni anni, ma in modo particolare in quest’ultimo periodo lo yoga ha riscosso un grandissimo successo: viene praticato un o’ovunque, i corsi non si contano più e si rivolge a persone di tutte le età. Una vera e propria moda che dall’Oriente e più precisamente in India dove è nata questa disciplina è stata trasportata nel nostro continente con ben altri obiettivi, caratteristiche, metodi. Sí perché il contesto conta moltissimo e si rischia di ridurre lo yoga a una pratica fisica, come l’aerobica, o a un modo per rilassarsi. Che sia anche questo è vero, ma le sue origini la elevano a filosofia, dottrina, qualcosa di molto più elevato.

In che modo quindi inserirla in ambito scolastico?! Più facile a dirsi che a farsi ovviamente, soprattutto considerando la situazione (in alcuni casi disastrosa) delle palestre delle scuole. Il protocollo esiste già da diversi anni, forse non tutti lo sanno, quello che regola la possibilità d’insegnamento dello yoga nelle scuole italiane, siglato tra il Ministero dell’Istruzione e la Federazione Italiana Yoga. Ma forse sarebbe il caso prima di organizzare bene questo insegnamento e verificare che ci siano i luoghi idonei a poterlo realizzare.

E voi cosa ne pensate?! Credete sia fattibile o vorreste venisse data la priorità a qualche altra attività fisica?!

Photo credits:

expedia.it

aics.it

More in Mamma

BonaldiMotori
To Top