Connect with us
DIMMI

dimmi!

5 cose da NON postare sui social!

Life Style

5 cose da NON postare sui social!

Non alzate gli occhi al cielo. Lo so benissimo che avete già ricevuto la vostra dose di ramanzine su cosa sia il caso di postare e cosa no. Ma mai come oggi, in cui il profilo Facebook e Instagram vengono spiati ancor prima di conoscere una persona dal vivo, valutare attentamente i contenuti di ogni singolo post è importantissimo.

Il perché è presto detto: La prima impressione è quella che conta… e oggi la prima impressione è irrimediabilmente, completamente, inesorabilmente social!

1 – Partiamo dalle basi: Vietati tette e culi all’aria

A parte che siate delle spogliarelliste o delle modelle di intimo, evitate di postare foto con un bikini di due taglie più piccolo. Anche se avete vent’anni e il mondo del lavoro vi sembra lontanissimo, ricordate: quello che viene pubblicato, non sparirà mai!

2 – Party hard!

Ok siete l’anima della festa e non vi fate sfuggire nemmeno la raccolta di beneficenza in parrocchia. Ma postare unicamente foto di feste e di #vidaloca, servirà solo a crearvi una reputazione da ragazza superficiale, che nella vita ha solo un obiettivo: divertirsi. E’ triste, soprattutto dopo i trent’anni.

3 – Amore folle e disperato!

I profili di copia non li commento nemmeno. Mi limito a consigliarvi di non postare decine di foto al mese in cui spupazzate il vostro lui, magari accompagnate da qualche frase sull’amore platonico. A: Siamo felici che siate felici, ma non siete così interessanti. B: Non fate invidia a nessuno. C: Auguratevi che il vostro amore social corrisponda a quello reale, le malelingue non aspetteranno che una crepa per distruggervi.

4 – No all’ostentazione!

Viaggi, Resort alle Maldive, ristoranti stellati, vestiti e gioielli. Che siate delle ereditiere o le fidanzate di qualche imprenditorone milionario, non conta. Il buon gusto impone che non facciate continuo sfoggio della vostra fortuna. Sia chiaro, vi invidiamo moltissimo, ma non scandalizzatevi se poi vi mandiamo a quel paese.

5 – L’odio gratuito è bandito

. Frasi in cui insultate il vostro capo (che potrebbe leggere), la descrizione della lite con la vostra migliore amica, frecciatine al vostro fidanzato. Post polemici, maleducati e sboccati non servono a niente, se non a rendervi antipatiche e tenervi alla larga da tutti.

Sono pochi ma importantissimi accorgimenti, che vi aiuteranno a crearvi una reputazione “sana”, anche solo se in parvenza…

More in Life Style

ERMANNODONADONI>
To Top